Tag

, , , , , , , , , , , ,

Buon giorno amici e buon sabato. Il titolo non è l’inizio di una classica barzelletta. Il bello del nostro locale è che i tavoli sono vicini e molto spesso succede che i nostri ospiti interagiscano spontaneamente o coinvolti per un qualche motivo che ovviamente molto spesso riguarda cibo o vino. Qualche giorno fa casualmente è iniziata una dissertazione sul vino tra una coppia molto simpatica di francesi, una turista bolzanina, un milanese trapiantato a Catania che è anche un amico e nostro fornitore di vino, e il catanesissimo Gaetano Marino uno dei titolari che tra uno sparecchiare e l’altro interveniva. Tutto è nato dalla degustazione di un nuovo vino, un Quojane di Serramarrocco del 2013 davvero interessante. Uno zibibbo molto profumato e dal sapore soprendente. Ovviamente “il venditore” ha fatto bene il suo mestiere nell’esaltare profumi e sapori facendo degustare agli ospiti qualche calice, tra l’altro molto apprezzati. La discussione nasce ovviamente nell’affermare la superorità dei vini francesi su quelli italiani o viceversa per poi passare ai nomali, canonici, classici  campanilismi regionali. Il tutto ovviamente si è chiuso simpaticamente degustando amichevolmente. Capita sovente, quasi giornalmente, che i nostri tavoli diventino crocevia di culture, usi e costumi di varie nazionalità. E’ una delle cose che amiamo di più di mm!! Alla prossima.

10615620_1484253671812763_2052752048660531710_nfoto 1 foto 2