Tag

, , , , , , , , , , , , ,

Metti un giorno a pranzo. Metti una tiepida mattina d’autunno. A Catania. Nel cuore pulsante della Pescheria. Un brulicare di persone e storie, voci e colori, e noi seduti in prima fila, ad assistere allo spettacolo di una moltitudine di uma1549371_1522567741314689_8648355317587631596_nnità che ogni giorno, alla stessa ora, va in scena a soggetto. È il teatro della Catania più verace e pittoresca, servito al tavolo insieme ad un calice di vino bianco e ad un filetto di tonno appena scottato, che profuma di mare e capperi.

Dall’ex macelleria dei fratelli Marino, oggi trattoria mm!!, si apre una finestra sul palcoscenico della vita: tutte le strade del m10802029_1513407242230739_8220964839385097989_nercato convergono lì, in un piazzale tra il Duomo e gli antichi Archi della Marina, dentro il gorgoglio dell’acqua che scorre dalla fontana dell’Amenano, mentre il tunnel scavato nel Cinquecento sotto Palazzo del Seminario dei Chierici e le mura di Carlo V amplifica le chiassose strilla dei pescatori.

10670205_1522122401359223_7094794492251745894_nE così, una frugale pausa pranzo dal lavoro, può diventare una seducente avventura per i sensi, e la sorprendente scoperta di un differente e incantevole punto di vista.